Sospesa esecuzione a VITERBO grazie alla perizia SDL.

Trasmettiamo in allegata l’ordinanza ottenuta dal collega Avv. Pietro Signorelli (foro di Viterbo).
Trattasi di ordinanza molto rilevante in quanto il Collegio ha ritenuto di sospendere l’esecuzione in fase di reclamo sulla considerazione per cui, nonostante la coincidenza del tasso di mora con il tasso soglia, l’aggiunta della penale per l’estinzione anticipata del mutuo, che trova applicazione anche per il caso di decadenza dal beneficio del termine dovuta alla risoluzione del contratto, determina il superamento (del tasso soglia) e quindi l’usura DEL CONTRATTO e non della mora, con la conseguenza che il contratto è gratuito ai sensi dell’art. 1815 c.c..

Come sottolinea l’Avv. Signorelli, il provvedimento del Tribunale di Viterbo assume significativa importanza laddove indica in modo chiaro la contrarietà all’assunto tanto caro alle banche circa la diversa funzione dei tassi (corrispettivi e di mora) e quindi alla eventuale nullità del solo tasso di mora per il caso che questo solo superi il tasso soglia.

Il Tribunale ribadisce ed afferma il concetto normativo (art. 644 c.p. e L. 108/96) di unitarietà dei tassi.

Quindi il superamento anche da parte della sola mora (ancorché con l’aggiunta della penale prevista per l’estinzione anticipata del mutuo), del tasso soglia, determina la gratuità DEL CONTRATTO.

Scarica il Documento

Tribunale-di-Viterbo-05AGO