Il Tribunale di Velletri sez. distaccata di Albano Laziale revoca un decreto ingiuntivo di € 650.700,00 euro

Un’altra causa vinta dall’Avv. Massimo Meloni che onora SDL di far parte del suo staff legale

Il tribunale di Velletri sez. distaccata di Albano Laziale revoca un decreto ingiuntivo di € 650.700,00 euro, con il quale Unicredit spa aveva iscritto ipoteca.
Il tribunale condanna poi Unicredit Spa al pagamento del credito del correntista (che non è più debitore, ma creditore), credito che, una volta annullato il debito recato dal decreto opposto, risulta pari ed € 1.781,05: dunque una differenza di € 652.000,00!

Sentenza del giorno 8.9.2014

Ricevuta la notifica del decreto ingiuntivo, il cliente si rivolge all’avv. Massimo Meloni.
In seguito all’analisi fatta da SDL Centrostudi, si deposita relativa opposizione fondata sulla non debenza di somme (interessi anatocistici, ultralegali per indeterminatezza, usura, cms, ecc.) a causa di vizi contrattuali del conto corrente.
A mezzo di consulenza tecnica di ufficio, il tribunale annulla il debito della banca perché inesistente e, addirittura, condanna la stessa al pagamento di una somma che è risultata a debito della banca.
La sentenza, poi, condanna alle spese legali ed alla refusione delle spese di consulenza tecnica di ufficio.
La banca non è riuscita a provare la pattuizione di condizioni valide ed il risultato è quello riportato in sentenza.
Trattasi di un caso classico e molto più frequente di quello che si ritenga, a tal punto che ormai da anni le banche hanno la peggio nelle aule dei tribunali su tali controversie.

Causa istruita e patrocinata dall’Avv. Massimo Meloni

Segue il PQM della sentenza
Scarica il Documento
http://www.centrostudisdl.com/wp-content/uploads/2015/03/Sentenza-del-Tribunale-di-Velletri.pdf