Per la pratica emarginata Vi allego il provvedimento emesso dal Magistrato che ha sospeso la provvisoria esecutorietà concessa al decreto ingiuntivo opposto sul presupposto che la banca convenuta non avesse prodotto alla prima udienza la copia di tutti gli estratti di conto corrente dal sorgere del credito, limitandosi, invero, a (ri)produrre nel giudizio di cognizione gli stessi documenti già prodotti in fase monitoria.
Il Magistrato ha confermato, invece, la provvisoria esecuzione limitatamente all’importo di € 50.000,00 che il cliente (prima di essere assistito da SDL e dallo scrivente difensore) aveva offerto in pagamento alla banca convenuta a tacitazione della maggior pretesa creditoria, poi, azionata e pari all’importo ingiunto di € 109.241,24.
Ritengo che il provvedimento sia utile sotto il profilo dell’onere di allegazione della banca degli estratti di conto corrente dal sorgere del rapporto, soprattutto, quando la banca, come nella fattispecie, agisca per il recupero del proprio preteso credito e cioè sia attrice sostanziale ancorché convenuta opposta nelle cause di opposizione a decreto ingiuntivo.

Avv. Marco Enrico Sgarbi

Segue il provvedimento

Scarica il Documento
http://www.centrostudisdl.com/wp-content/uploads/2015/05/Tribunale-di-Modena-18MAG.pdf