Con l’ordinanza in oggetto, resa in un Giudizio di Opposizione all’Esecuzione Immobiliare dal Giudice dell’Esecuzione del Tribunale di Chieti, si stabilisce la possibilità di nominare un CTU anche nel corso della procedura esecutiva, qualora si debba decidere su un’istanza di sospensione dell’esecutività del titolo.
Solitamente, tale possibilità è consentita solo nel giudizio di accertamento: infatti, quando si incardina un’opposizione all’esecuzione, il Giudice dell’Esecuzione decide sulla sospensiva e poi concede i termini per aprire un giudizio incidentale ordinario, nell’ambito del quale si nomina il consulente tecnico d’ufficio.
Diversamente, il provvedimento ottenuto offre la possibilità di accorciare di molto il contenzioso, perché si otterranno i risultati della CTU già nella fase preliminare in cui si discute dell’inibitoria (o sospensiva che dir si voglia).

Avv. Vincenzo De Lauretis

Si allega il provvedimento de quo

Scarica il Documento
http://www.centrostudisdl.com/wp-content/uploads/2015/05/Tribunale-di-Chieti-22MAG.pdf