Ammissioni CTU Tribunale di Roma e L’Aquila

Ammissioni CTU Tribunale di Roma e L’Aquila

Articolo pubblicato il 18 Aprile 2019

Siamo lieti di trasmetterVi le ordinanze ottenute presso il Tribunale de L’Aquila e il Tribunale di Roma dall’Avv. Ivo Baldassini, di cui Vi invitiamo a leggere il breve commento :

“…in relazione ai comuni Clienti in oggetto, in allegato rimetto i provvedimenti resi dai Giudici del Tribunale di Roma e del Tribunale de L’Aquila in relazione a due simili giudizi concernenti l’accertamento negativo del credito su contratti di mutuo aventi caratteristiche del tutto identiche.
In entrambi i casi, infatti, il tasso di mora contrattualizzato ab origine risultava essere superiore al tasso soglia.
Il Magistrato di Roma ha inteso procedere con la formulazione dei quesiti, proponendo il ricalcolo del piano di ammortamento con il calcolo degli interessi ex art.1284 c.c. in ipotesi di usurarietà del tasso di interesse di mora al momento della pattuizione; il Magistrato de L’Aquila ha invece inteso procedere con la formulazione di quesiti ancora più specifici, proponendo il ricalcolo del piano di ammortamento con la sanzione ex art.1815, comma 2, c.c. in ipotesi di usurarietà dei tassi di interesse pattuiti, ivi espressamente incluso quello di mora”

ammissione CTU L'Aquila

Scarica il documento [PDF]

ammissione CTU Roma

Scarica il documento [PDF]

Tribunale di Chieti – Conferma Omologa Piano del Consumatore

Tribunale di Chieti – Conferma Omologa Piano del Consumatore

Articolo pubblicato il 11 Aprile 2019

Militare che ha aderito alla legge 3/2012 e dopo un percorso certosino di ricostruzione della propria posizione ha ottenuto Attestazione del Gestore e riconoscimento del Giudice delle condizioni di Sovraindebitato meritevole di accesso al Piano del Consumatore.
La redazione della Proposta è avvenuta con il contributo fattivo del reparto Tagliadebito coordinato dal dott. Luca Barontini a seguito della quale il cliente SDL sovraindebitato potrà affrontare il proprio debito complessivo di € 74.524,26 con uno stralcio nel corso dei cinque anni di procedura per il 70% del debito, quindi con un risparmio di € 52.166,98

Convocazione Omologa Tribunale Chieti-1

Scarica il documento [PDF]

ABF TORINO – Accolti 3 Ricorsi contro Findomestic Spa

ABF TORINO – Accolti 3 Ricorsi contro Findomestic Spa

Articolo pubblicato il 9 Aprile 2019

In allegato alla presente tre ricorsi accolti da parte del Collegio di Torino nei confronti dell’intermediario Findomestic Spa.
In tutti e tre i casi il Collegio di Torino ha riconosciuto l’esattezza dei nostri calcoli e delle nostre applicazioni giuridichedisponendo la restituzione degli interessi e delle spese applicate.

ABF TORINO ric 1072_1528_2097

Scarica il documento [PDF]

Sentenza favorevole – Tribunale di Pavia

Sentenza favorevole – Tribunale di Pavia

Articolo pubblicato il 5 Aprile 2019

E’ con viva soddisfazione che Vi inoltriamo la sentenza positiva ottenuta dall’Avv. Claudio Spada sul Tribunale di Pavia di cui Vi invitiamo a leggere con attenzione anche il commento del collega:
“..con immensa soddisfazione, trasmetto, unitamente alla presente, una sentenza particolarmente favorevole pronunciata dal Tribunale di Pavia, notoriamente influenzato da quello di Milano.
L’oggetto è un c.c. e, peraltro, il Tribunale pavese ha disposto il c.d. saldo zero con un vantaggio economico per il cliente molto significativo.
La sentenza ha trovato esecuzione spontanea da parte dell’istituto di credito.”

sentenza_tribunale_di_pavia_05092018

Scarica il documento [PDF]

ABF MILANO – RICORSO ACCOLTO CONTRO COMPASS SPA – €11.871,32

ABF MILANO – RICORSO ACCOLTO CONTRO COMPASS SPA – €11.871,32

Articolo pubblicato il 4 Aprile 2019

In allegato alla presente la decisione del collegio di Milano, nel quale è stato accolto un ricorso a favore di un consumatore inerente un prestito personale.

Al cliente SDL è stata riconosciuta l’applicazione del tasso sostitutivo pari al tasso minimo dei Bot, per un vantaggio complessivo di €11.871,32

2018_11_26 id 287 compass _11 mila

Scarica il documento [PDF]

SENTENZA FAVOREVOLE – TRIBUNALE DI MONZA

SENTENZA FAVOREVOLE – TRIBUNALE DI MONZA

Articolo pubblicato il 4 Aprile 2019

E’ con viva soddisfazione che Vi alleghiamo la sentenza positiva ottenuta sul Tribunale di Monza dall’Avv. Laura Annoni che ha portato grande giovamento al comune cliente. Vi invitiamo a leggere con attenzione anche il commento esplicativo della collega:

“..con soddisfazione personale e professionale, trasmetto in allegato la sentenza n. 644/2019 con cui il Tribunale di Monza, accogliendo parzialmente la domanda di parte attrice, ha accertato l’applicazione da parte della Banca convenuta, relativamente al rapporto di conto corrente oggetto di CTU, di interessi anatocistici nonché di commissioni di massimo scoperto non dovute.
Il Tribunale è quindi addivenuto alla “..rideterminazione del saldo passivo alla data del 30.06.2014 nell’importo di € 73.041,34″ (anziché € 170.373,25 indicato dalla Banca quale saldo passivo della cliente).
Il risultato conseguito è stato quindi il recupero da parte de correntista dell’importo di € 97.331,91, ingiustamente addebitato dalla Banca.”

Sentenza Favorevole Tribunale di Monza

Scarica il documento [PDF]

SENTENZA FAVOREVOLE – TRIBUNALE DI PESARO

SENTENZA FAVOREVOLE – TRIBUNALE DI PESARO

Articolo pubblicato il 29 Marzo 2019

E’ con viva soddisfazione che Vi alleghiamo la sentenza positiva ottenuta sul Tribunale di Pesaro dall’Avv. Tommaso Patrignani.

Vi invitiamo a leggere con attenzione anche il commento esplicativo del collega:
“..comunico con viva soddisfazione l’esito favorevole di un’altra causa civile incardinata dal sottoscritto avanti il Tribunale di Pesaro, in materia di mutuo bancario.
Grazie all’integrazione peritale fornita da SDL, confermata dalla CTU svolta in corso di causa, il Giudice di Pesaro ha riconosciuto nuovamente che l’inesatta indicazione dell’ISC, quale indicatore del costo complessivo del mutuo, comporta la violazione dell’art. 116 TUB e la conseguente applicazione dell’art. 117 TUB, comma 7 lett. A, con ricalcolo del piano di ammortamento al tasso bot.
Ne consegue l’accertamento della dovuta restituzione di quanto corrisposto in eccesso per interessi, oltre al ricalcolo delle rate a scadere.
Ancora una volta il Tribunale di Pesaro conferma la sua posizione in merito alle conseguenze della pattuizione e concreta verifica dell’Indice Sintetico di Costo.”

sentenza tribunale di Pesaro

Scarica il documento [PDF]

Opposizione a decreto Ingiuntivo – Sentenza Favorevole

Opposizione a decreto Ingiuntivo – Sentenza Favorevole

Articolo pubblicato il 29 Marzo 2019

SENTENZA FAVOREVOLE – TRIBUNALE DI PESARO
E’ con viva soddisfazione che Vi alleghiamo la sentenze positiva ottenuta sul Tribunale di Pesaro dall’Avv. Maria Chiara Magi.
Trattasi di opposizione a decreto ingiuntivo; ricorso ottenuto illegittimamente dalla banca avverso i fideiussori (che al momento dell’emissione si era opposti al precetto unitamente alla debitrice principale), e con il quale la banca aveva iscritto ipoteca giudiziale sui beni personali degli ingiunti. Orbene, il Tribunale di Pesaro ha coraggiosamente revocato il D.I. e dichiarato nulle le fideiussioni attivate, per violazione dell’art. 2 Legge 287/1990 e sulla base dell’ordinanza della S.C. n. 29810/2017, decreto che era già stato sospeso inaudita altera parte.

Trib. Pesaro 1039.2018

Scarica il documento [PDF]

SENTENZA FAVOREVOLE – Opposizione al precetto ed all’esecuzione

SENTENZA FAVOREVOLE – Opposizione al precetto ed all’esecuzione

Articolo pubblicato il 29 Marzo 2019

SENTENZA FAVOREVOLE – TRIBUNALE DI PESARO
E’ con viva soddisfazione che Vi alleghiamo la sentenze positiva ottenuta sul Tribunale di Pesaro dall’Avv. Maria Chiara Magi.
Trattasi di opposizione al precetto ed all’esecuzione, incardinato anche dai fideiussori, ove il Giudice ha rilevato la presenza di remunerazioni usurarie con un risparmio per la debitrice principale di € 282.000,00 circa

Sentenza Trib. Pesaro n. 275.2019

Scarica il documento [PDF]

Ordinanza Collegio Tribunale Ascoli Piceno sospensione esecuzione

Ordinanza Collegio Tribunale Ascoli Piceno sospensione esecuzione

Articolo pubblicato il 27 Marzo 2019

Siamo lieti di trasmetterVi il provvedimento ottenuto presso il Tribunale di Ascoli Piceno dall’Avv. Luca Rotondo, di cui Vi lasciamo un breve commento:

“Ho il piacere di allegare l’ordinanza emessa in data 10\3\2019 dal Tribunale Di Ascoli Piceno, in sede di reclamo al Collegio, che ha disposto la sospensione della esecuzione immobiliare e ha revocato la ordinanza del Giudice della Esecuzione che aveva rigettato l’opposizione avanzata da questo difensore in favore degli esecutati.
Il Tribunale di Ascoli Piceno ha positivamente valutato l’argomento, evidenziato dalla perizia redatta da SDL e sottolineato da questa difesa, per il quale la Penale di Estinzione Anticipata posta nel mutuo non è elemento accidentale ed eventuale del contratto ma costituisce una pattuizione da prendere in considerazione ai fini della promessa di interessi usurari ab initio.
Il Tribunale ha preso atto del conteggio effettuato del TEEA (Tasso Effettivo Estinzione Anticipata) per l’ipotesi di mancato pagamento al 29 giorno (cd. “worst case”) e, ritenendo l’esistenza dei gravi motivi, ha sospeso l’esecuzione.”

Ordinanza Collegio Trib Ascoli Piceno sospensione esecuzione 10-3-2019-1

Scarica il documento [PDF]