Con l’allegata ordinanza la Corte di Appello di Trieste, dopo aver riservato la causa a sentenza, ha rimesso il giudizio sul ruolo al fine di espletare la ctu in aderenza alle eccezioni formulate in grado di appello relative, tra l’altro, a profili di nullità contrattuale (non sollevati in primo grado dal precedente procuratore) rilevabili d’ufficio.

Il ctu dovrà ricalcolare il tasso di interesse del contratto di leasing oggetto di causa, applicando il tasso sostitutivo del BOT ex art. 177 TUB con possibilità di recupero, atteso che trattasi di contratto chiuso, quantificata dal perito di parte in circa € 150.000,00.

Scarica il documento [PDF]

ordinanza_importante

Scarica il documento [PDF]