Sentenza emessa dal Tribunale di Milano – Sezione lavoro – in data 6 maggio 2016, con la quale il Giudice ha sancito la prescrizione dell’azione esecutiva di cartelle di pagamento notificate dall’Agente della riscossione dal 1991 al 2005.
A parere del Giudice, le comunicazioni inviate non costituiscono atto interruttivo della prescrizione qualora non ne sia certa la provenienza e l’ufficialità e, soprattutto, qualora le medesime abbiano natura meramente conoscitiva, senza contenere alcuna espressa costituzione in mora ai sensi dell’art. 2943 c.c.

Causa seguita dall’avv. Andrea Ziletti

Scarica il Documento
Tribunale-di-Milano-11MAG